Maggio

Primi tepori di bella stagione

piacevoli luminose giornate

da vivere lietamente all’aperto

all’aria viva.

Gite festose fra prati fioriti

dove sbocciano novelle passioni

incanti di natura e di cuori

dolci ricordi.

Crescono le messi nei vasti campi

 rossi papaveri alzano il capo

garruli canti ricolmano l’aria

cielo sereno.

verdefronda

Vedo amore

Sotto un albero frondoso
di color smeraldo intenso
ho posato le mie membra
fra l’odor del fresco muschio.

Nel pensare a cose belle
la natura mi rallegra
e ristora la mia mente
nel silenzio più totale.

Quando un alito di vento
m’accarezza dolce il viso
apro gli occhi e tutto intorno
fra bellezze, vedo AMORE.

verdefronda

Colline rosa

dal dipinto di Frederich –  autunno fra gli ulivi

____________________________

Colline rosa dai dolci declivi
l’aria accarezza la tenera pelle
alito tiepido in mezzo agli ulivi
dove riposano le due sorelle.
 
Salgono e scendono in lento respiro
scorre la vita nel loro profondo.
Nell’estasi immerso tacito ammiro
e la grande emozione non nascondo.
 
Allor che il sole all’orizzonte preme
piccoli brividi increspan la pelle
con un sussulto si svegliano insieme.
 
In perfetta intesa come gemelle
in veste rientran le morbide creme
e vanno a riempir le loro formelle.
 verdefronda

Sonetto a colei che tace

Ogni mattina ritorna la luce
ma ogni volta sembra più fievole
lo spettacolo che ancor mi seduce
ora m’appare meno piacevole.

Il pensiero sempre là mi conduce
dov’è nato un evento gradevole
che spirato, d’ogni ardor mi riduce
richiudendo il mio libro di favole.

Con questo sonetto chiudo il mio canto
alla ricerca di un’intima pace
e di silenzio ricamo il mio manto.

Finchè non torna colei che ora tace
in mestizia e da gran dolore affranto
attendo si sciolga il gelo in cui giace.

verdefronda