Ottobre

Aria triste è finita l’estate
qualche rimpianto del tempo che passa
forse qualcosa è andato perduto
senza ritorno.

 Lentamente si spogliano gli alberi
dei loro frondosi verdi vestiti
noi ci copriamo di abiti caldi
ai primi freddi.

 Velocemente muta la stagione
or le giornate si fanno più corte
le calde luci cambiano colore
or tutto grigio.

 verdefronda

Annunci

Febbraio

Timidi fiori sbucan dal terreno
tra bianchi cuscinetti della neve,
riscaldano obliqui raggi di sole
fin dentro al cuore.

Si gonfiano le gemme degli alberi
dondolandosi fra soffi di vento,
scivolano nubi pigre nel cielo
su campo azzurro.

Nel lento rinascere della vita
si schiudono le porte del futuro,
crescono le speranze e i desideri
di nuova luce.

verdefronda
(da elegie campestri – i mesi dell’anno)

Gennaio

neveFreddo pungente, silenzio ovattato
un morbido manto bianco disteso
su tutto il terreno all’infinito
unito al cielo.

Ciuffi di bianco cotone sui rami
che intirizziti scuotono le membra
all’aria limpida e tersa che spira
sulla pianura.

La neve cede scrocchiando ai passi
sotto il mio peso, la luce abbagliante
penetra nell’animo ed infonde
la serenità.

(da elegie campestri – i mesi dell’anno)

verdefronda

Dicembre

Palloncini arancioni sugli alberi
di kaki, spogli di tutte le foglie
che formano un tappeto rosso e giallo
attorno ai tronchi.

Invadono i campi le basse nebbie
si scurisce la terra con l’umido
esce dal terreno qualche lombrico
a respirare.

I primi bianchi fiocchi volteggiano
nel cielo, poi si posano sui campi
ma breve ed effimera han la vita
si dissolvono.

verdefronda

(Elegie campestri – I mesi dell’anno)

in strofe saffiche non rimate

 

Novembre

Aria frizzante ricca d’umidità
con leggerezza sfiora la mia pelle
mentre sbocciano camelie d’autunno
la mia passione.

Cadono le foglie dai neri alberi
aleggiando come vispe farfalle
e posan leggere su nuda terra
la loro tomba.

Nel silenzio della fredda campagna
si posa sul ramo un fringuello,
mentre sale l’odore di foglie bagnate
spoglio Novembre.

verdefronda


(da Elegie campestri – i mesi dell’anno)
in strofe saffiche non rimate