Al crepuscolo

Al crepuscolo sulla via cammino
 pensando ai felici giorni passati
mentre i pioppi del filare vicino
s’allontanano dalla nebbia velati.

L’avvenir giocondo vorrei che fosse
ma fuggono i giorni come il filare
non sogno più donar le rose rosse
ne da lei interessi oso sperare.

Canta uccellino, canta lungo la via
addolcisci se puoi la mia tristezza
solo tu ancor puoi farmi compagnia
mentre m’accoglie un alito di brezza.

verdefronda

11 pensieri su “Al crepuscolo

  1. Ciao Giorgio
    Stai guardando la partita? In casa nostra e nelle altre intorno, si sente la voce della tv, il fischio dell’arbitro, qualche macchina sulla strada e…chissà se ci sarà fra un po’ un boato di tifosi.
    Un abbraccio

  2. E’ impossibile pensare a un poeta che non sia triste, per lo meno malinconico, ma la malinconia, come nel caso della tua poesia, scaturisce da infinita sensibilità, dal ricordo e rimpianto di quanto di bello sfuma nel cuore e nella vita.

  3. Ciao Giorgio
    la vita è un continuo cambiar di colore e alla sere tutto si spegne
    all’apparenza: la luna dona riflessi e l’allodola canta ancora all’alba.
    Una poesia dolcissima, un abbraccio e un sorriso Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...